Comincia dal tuo ginecologo

Chiedi al tuo ginecologo un test NIPT che sia ampiamente validato

Scopri cosa puoi chiedere al tuo ginecologo

 

Tre facili step per ottenere risposte chiare

Ci vuole solo un semplice prelievo di sangue e un po’ di pazienza!

Scopri dove effettuare il test

Cosa aspettarti dai risultati del tuo test

Una volta che l’analisi è stata completata, il tuo ginecologo può condividere con te i risultati. È importante ricordare che il NIPT, come gli altri test di screening, non ha valore diagnostico. Molte donne ricevono un referto con una “bassa probabilità”, ovvero il test non ha rilevato un’evidenza di anomalie cromosomiche specifiche. Alcune donne hanno però un risultato di “alta probabilità” in cui è stata rilevata la presenza di una maggiore o minore quantità di DNA di uno specifico cromosoma. “Alta probabilità” non significa necessariamente che il feto abbia una anomalia cromosomica. Nel caso non fosse possibile stimare la probabilità di rischio, è consigliabile effettuare un secondo prelievo. Tutti i risultati devono essere sempre discussi con il proprio ginecologo.